Sabrina Sansonetti

L’impegno è qualcosa di più di una semplice parola.

Esso trasmette un concetto di legame, che ho sempre sostenuto con le mie azioni. Ogni risultato ho cercato di raggiungerlo seguendo principi e passioni.
L’ascolto nei riguardi delle persone, la visione sociale d’insieme delle diverse problematiche che attraverso l’attività politico-culturale ho sempre cercato di sostenere e migliorare, rappresentano da sempre il mio personale orizzonte.

Ed oggi…é  tempo di recuperare  lucidità,  di prendere le distanze da un modo ormai non più consono di agire nella cosa pubblica e di leggere la politica in modo autentico, per andare incontro alla persona.
Di dare voce all’emozione di fare politica e di condividere: opinioni, idee, riflessioni.
Troppe le pagine grigie scritte senza anima, senza amore, senza passione.

Sento, più che mai, di non poter vivere nella colpevole  indifferenza che ferisce il nostro tempo e che ci rende complici di un sistema difficile da accettare.

Ed è nella consapevolezza che sia necessario attuare un reale cambiamento e sulla base delle esperienze maturate, che ho deciso di impegnarmi  per contribuire eticamente alla res publica ed a ripristinare una politica che metta al centro il bene dei cittadini e delle cittadine.
Una scelta di responsabilità.
Un atto d’impegno  profondo.

Certa che sia indispensabile recuperare moralità, onestà, trasparenza amministrativa, legalità, sobrietà…normalitá, restituendo così credibilità alla politica.
Consapevole di quello che serve per la nostra terra: il rispetto del pianeta e di beni comuni, lo sviluppo sostenibile, l’attenzione per i giovani, il diritto al lavoro ed alla cultura, l’innovazione, l’inclusione sociale, la capacità di saper affrontare i problemi per garantire la sana ed efficiente gestione dei servizi.

Credo in una politica che sia una piena e ricca valorizzazione delle sensibilità e del talento delle donne, risorse preziose e fondamentali per qualsiasi realtà che voglia guardare avanti.

Ed a me piace immaginare…un percorso di solidarietá un sistema teso a condividere, propositivo, plurale. In un clima di reciproco rispetto, costruttivo, gioioso che stimoli le buone pratiche, la fantasia collettiva, capace di rigenerare il nostro paese.

Voglio costruire insieme, manualmente giorno dopo giorno, un presente che rappresenti anche il primo passo verso un futuro migliore.
Per fare questo la nostra politica non può fare a meno della cultura  quella che rende sensibili ed attenti, e che di conseguenza porta una persona ad agire nel quotidiano.
Perché sono tante le cose da fare per il nostro Paese  e non voglio sottrarmi verso nessuna di esse: con onore, civiltà e anima.

Come madre, sento di volere e dovere di lasciare a mio figlio, una società fatta di sogni concreti piuttosto che di illusorie speranze. Dove ci sia rispetto per la democrazia, il merito, l’etica.

Lotterò e mi spenderò con audacia e senza timori, nella convinzione e nell’alto sentire, che tutto questo non solo è possibile, ma è un obiettivo concreto da realizzare. Insieme.

Sabrina