Sabrina Sansonetti

Presentata domenica 26 aprile, nel comitato elettorale di via N. Sauro di Lecce, la candidatura di Sabrina Sansonetti.

Parole d’ordine, sinergie, emozioni, azioni.

“Forza Sabrina!”. Si parte così, alla presentazione della candidatura di Sabrina Sansonetti alle prossime elezioni regionali del 31 maggio, con le parole del “Sindaco di Puglia” Michele Emiliano, intervenuto telefonicamente all’appuntamento. Un collegamento breve ma molto intenso, che ha ribadito con forza la fiducia e la stima nei confronti di Sabrina Sansonetti da parte del candidato governatore alla Regione Puglia.

In una atmosfera carica di entusiasmo e di emozione, rivolgendosi alla gente intervenuta in via N. Sauro 14b, sede del suo comitato elettorale leccese, Sabrina Sansonetti prosegue con la lettura di una poesia di Gianni Rodari, “Il cielo è di tutti”, “che – spiega la candidata alle prossime consultazioni elettorali – rende bene il senso della mia visione. Un bene comune rotondo, tutto compiuto, negli occhi di tutti. Raccontato da ognuno, ma non da chiunque”.

Accanto a lei, un gruppo di uomini e donne, professionisti, studenti, casalinghe, precari, attivisti, tutti testimoni del suo progetto, megafoni di un’idea condivisa, che diventano armata convinta e credibile.  Raccontano di lei, della donna e della professionista, della mamma e del politico. Lampi di vita e di sogni. Raccontano storie che raccontano di lei, forti di una convinzione che deriva dal sentirsi pienamente rappresentati. “Sostiene Sabrina – nessuno di noi si sente nemmeno del tutto rappresentato da se stesso, perché fortunatamente siamo rappresentati da molte persone. Siamo uno e centomila. Siamo tutti coloro che ci amano. Siamo il nostro paesaggio, che è pagina e paese. Siamo piccoli romanzi scritti dentro da tante mani. A volte però sappiamo risuonare come neuroni a specchio. Entriamo in risonanza. Un paesaggio sonoro, resiliente e in risonanza”.

Una presentazione, quella dei testimoni narranti, che trasuda emozione, entusiasmo, impegno.

Onestà, simpatia, verità, empatia, entusiasmo, azione, le parole che ritornano nei loro interventi. Tra di loro, anche chi concentra la propria testimonianza sul lato professionale della candidata, facendo emergere il suo lato determinato, la capacità di sapersi confrontare con le aziende e gli imprenditori locali, affrontando le problematicità del territorio con risolutezza e intraprendenza. Emerge così, dagli interventi dei sostenitori, una figura carismatica e dinamica, capace di intermediare ma anche di rivolgere dei “no” utili e costruttivi.

Al termine della serata, la parola torna a lei, emozionata ma determinata e sorridente, che racconta un aneddoto che la accompagnerà per tutta la campagna elettorale. “Subito dopo l’ufficializzazione della mia candidatura – racconta Sabrina – mio figlio, quasi diciassettenne, mi ha detto ‘che mi sostiene convintamente  con i suoi amici non perché sia sua madre ma perché “mamma io mi fido di te”. Assumersi la responsabilità di questa fiducia è un atto davvero difficile. Se questa responsabilità, poi, l’abbiamo nei confronti dei nostri figli, allora tutto diventa ancora più gravoso. Ed è per questo, anche in virtù della fiducia che ho da parte di chi crede in me, vi assicuro che il mio impegno è consapevole e le azioni sono in ogni respiro responsabili e credibili . Perché è impegno di vita. Perchè la fiducia richiede scelte fatte con amore”.

About author

Related Articles

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *